La pulizia della pelle

La pelle ha bisogno di essere curata quotidianamente con un'attenta pulizia (che libera dalle impurità), per prevenire problemi, come la secchezza, le rughe e le macchie della pelle, ma anche per tenere lontane eventuali infezioni. Qualunque sia il tipo di pelle (grassa, secca, bilanciata o mista) la chiave per una corretta pulizia è trattare la pelle gentilmente.

La pulizia della pelle
Quando si lava il viso è necessario:

  • rimuovere il trucco intorno agli occhi con una spugna soffice o un batuffolo di cotone e crema idratante per evitare di danneggiare il delicato tessuto che si trova intorno agli occhi
  • usare esclusivamente l'acqua tiepida: l'acqua molto calda, infatti, può seccare la pelle
  • non adoperare saponi aggressivi, che portano via l'olio naturale della pelle lasciandola secca, ma preferire quelli a pH neutro
  • lavare il viso gentilmente usando le dita, sciacquarlo accuratamente e asciugarlo con cura, usando un soffice asciugamano di cotone.

Generalmente, il viso va lavato una volta la mattina, una la sera e dopo eventuali attività sportive. Se la pelle è molto secca e facilmente irritabile, lavare il viso una volta al giorno può essere sufficiente per rimuovere il sudore e l'olio depositatisi. Se la pelle è grassa (o tendente ai punti neri o all'acne) e si vive in un ambiente caldo e umido, il viso ha bisogno di essere lavato più frequentemente di due volte al giorno. Comunque, due volte al giorno possono essere sufficienti se si usano prodotti specifici per pelli grasse.
Fare il bagno è essenziale per garantire una buona igiene al nostro corpo ma quando facciamo il bagno molti oli naturali della pelle vengono rimossi, causando secchezza e irritazione.

Per minimizzare gli effetti di secchezza post bagno, sarà bene:

  • fare il bagno una volta al giorno è sufficiente per mantenere una buona igiene
  • acqua molto calda e lunghe docce o bagni rimuovono sempre più olio dal corpo. Per questo è meglio limitare le docce o i bagni a circa 15 minuti, o anche meno e non usare acqua troppo calda (seccherebbe troppo la pelle)
  • scegliere saponi leggeri (che non alterano il pH naturale della pelle) e aggiungere oli da bagno, che sono molto idratanti. Se la pelle è secca o molto sensibile, meglio usare il sapone solo per il viso, le ascelle, l'area genitale, le mani e i piedi
  • dopo il bagno, asciugare gentilmente la pelle con un asciugamano così che un po' di umidità rimanga addosso. Subito dopo inumidire la pelle con un olio o una crema.

In presenza di ferite, piaghe, ustioni, abrasioni o altre lesioni della pelle, sarà necessario pulire e disinfettare la parte: si può eseguire un impacco o un lavaggio, usare compresse sterili imbevute o bendaggi inumiditi.

Sono anche in commercio fazzoletti medicati confezionati in bustine singole, preimpregnati di disinfettante, igienici e pronti all'uso. Sono utili soprattutto quando si è fuori casa, in viaggio, al lavoro e sono particolarmente indicati per la disinfezione e la pulizia della cute lesa, in caso di piccole ferite, escoriazioni, graffi o abrasioni.

Alcuni disinfettanti sono ideali anche per l'igiene intima, per esempio quelli a base di cloramina, un derivato organico del cloro, facilmente solubile in acqua, dotata di elevata azione batterica, nonché di un ottimo potere detergente.

Le mani

I batteri ed altri microrganismi possono trasmettersi attraverso le mani che vengono a contatto quotidianamente con alimenti, indumenti, piani di lavoro e oggetti di ogni tipo.

Per questo è necessario pulire accuratamente e frequentemente le mani nel corso della giornata e in particolare:

  • prima di iniziare il lavoro e dopo ogni pausa
  • dopo essere andati in bagno
  • dopo aver toccato la spazzatura
  • dopo aver toccato superfici o utensili sporchi
  • dopo aver toccato alimenti crudi ed in particolare pesce, volatili, carne, verdura, frutta, uova
  • dopo aver toccato animali
  • dopo aver mangiato
  • dopo aver fumato.

Oltre ai noti disinfettanti liquidi pronti all'uso per la disinfezione delle mani, sono in commercio gel igienizzanti, con proprietà antisettiche specifiche per la pulizia "a secco" e a fondo delle mani. Sono particolarmente utili quando non si dispone di acqua e sapone, per esempio quando si è fuori casa o in viaggio, oppure per l'igiene delle mani del personale sanitario in ospedale: è sufficiente versare una piccola quantità di prodotto sulle mani e strofinare fino a completo assorbimento.
Le mani resteranno pulite, morbide e profumate e la quasi totalità di germi e batteri verranno eliminati.
Il gel è adatto anche in casa, quando si cucina oppure se si vuole rimuovere dalle mani un odore spiacevole, per esempio quello rilasciato dopo avere tagliato cipolla, aglio o pesce, o ancora, dopo avere usato la candeggina.

Articoli correlati