La tecnologia: causa di insonnia

Sembra confermato che fare abuso della tecnologia influisce negativamente su qualità e quantità del sonno. Da un’indagine svolta dalla statunitense National Sleep Fondation, su un gruppo di 1508 cittadini statunitensi di età compresa tra i 13 e i 64 anni, emerge che la maggioranza di coloro che utilizzano dispositivi elettrici la sera prima di andare a dormire, trova difficoltà nell’addormentarsi. I computer, i cellulari e i videogiochi, dunque, vengono accusati di incidere in maniera negativa sulla qualità del sonno.
Come mai tutto ciò si verifica? Questo avviene poiché l’esposizione alla luce artificiale degli schermi, tra il crepuscolo e il momento di andare a dormire, andrebbe ad inibire il rilascio di melatonina, rendendo più difficile addormentarsi.
La soluzione? Creare un’atmosfera rilassante ed evitare la tecnologia può aiutare senza dubbio ad avere nottate più riposanti e maggiore energia nelle ore diurne. 
 

Articoli correlati