L'arrivo dell'autunno può influenzare l'umore?

Il sole e la sua luce esercitano indubbiamente un effetto positivo sull'organismo: sono noti i benefici a livello fisico ma anche la sfera psichica ed emozionale se ne giova. Percepiamo l'arrivo dell'autunno anche perché ci rendiamo conto che giorno dopo giorno le giornate si accorciano e la diminuzione delle ore della giornata illuminate dalla luce del sole può influire negativamente sul nostro umore. L'esistenza di un rapporto tra luce e umore è scientificamente provato.

Infatti è proprio la luce a ricoprire un ruolo fondamentale nei meccanismi che regolano il nostro orologio biologico. Quando la luce colpisce i fotorecettori della retina si osserva una diminuzione di melatonina, ormone che viene secreto da una ghiandola chiamata epifisi con un ritmo scandito dall’alternanza luce-buio (il massimo della produzione si ha durante la notte ed il minimo durante il giorno) per segnalare al cervello la quantità e la durata di luce delle giornate ed un aumento di serotonina, neurotrasmettitore deputato tra l’altro al controllo del tono dell’umore.
Il meccanismo dell’azione della luce sul cervello non è ancora del tutto chiaro ma non si hanno dubbi sul fatto che il tono dell’umore sia influenzato in maniera significativa dalla quantità di luce al quale è esposta la persona.
La luce, alleata del nostro benessere, viene utilizzata anche nel trattamento terapeutico (fototerapia) di una forma particolare di sindrome depressiva, la depressione stagionale, denominata in questo modo perché si manifesta solamente durante l’autunno-inverno, ovvero nel periodo dell’anno con meno luce; tale disturbo è molto raro tra le popolazioni dell’area mediterranea mentre è più frequente tra le popolazioni del Nord-Europa.
E’ pur vero che la stagione ed i nostri impegni ci costringeranno a trascorrere buona parte dei prossimi mesi al chiuso ma non rinunciamo, nel tempo libero, a cogliere l’occasione di approfittare dei benefici effetti dei raggi solari e quindi camminiamo, organizziamo gite in campagna, pratichiamo attività fisica all’aperto…!
E poi non lasciamoci esageratamente condizionare dai cambiamenti climatici legati al normale fluire delle stagioni: quando non potremo goderci un fine settimana all’aria aperta per via del tempo inclemente sforziamoci di trovare il modo per procurarci comunque un po’ di buon umore.